Donna che sperimenta sintomi di 'vertigini cervicali', tenendosi la testa in un ambiente domestico luminoso con scaffali sullo sfondo

Condividi

Cervicale

Recupera l’equilibrio con la fisioterapia per le “vertigini cervicali”

Raffaele Iorio

11/08/2023

Condividi

Il dolore cervicale è un disturbo molto diffuso nella popolazione italiana.

Secondo un rapporto pubblicato dall’Istituto Superiore di Sanità, ben quindici milioni di italiani ne soffrono, e l’incidenza sembra essere in aumento.

Le vertigini sono un sintomo spiacevole associato a questo disturbo, che impediscono di muoversi liberamente, di mantenere alcune semplici abitudini quotidiane e di lavorare serenamente.

Sto usando il termine “vertigini” e lo userò spesso durante questo articolo per comodità, perché nella vita di tutti i giorni sono chiamate così.

Ma le vere vertigini sono quelle di competenza esclusivamente medica.

Quelle, invece, che il fisioterapista può trattare con successo sono gli sbandamenti, la cosiddetta “dizziness”, una problematica riconducibile a problemi alla cervicale alta.

Questo fenomeno, spesso descritto come una sensazione di giramento o di perdita di equilibrio, può essere molto sconcertante e limitare la vita.

Fortunatamente, la fisioterapia cervicale offre soluzioni efficaci per gestire e risolverlo.

In questo articolo, esploriamo il legame tra cervicale e “vertigini” e vediamo come la fisioterapia manuale può essere utilizzata come rimedio efficace.

Cervicale e sbandamenti: il collegamento

La regione cervicale della colonna vertebrale gioca un ruolo cruciale nel mantenimento dell’equilibrio del corpo.

In presenza di disfunzioni o traumi in questa zona, possono insorgere alterazioni nei sistemi che garantiscono l’equilibrio, provocando così vertigini.

Il cervello riceve informazioni costanti sulla posizione del corpo da molteplici fonti, tra cui i muscoli e le articolazioni del collo.

Questi dati vengono poi integrati con quelli provenienti dagli occhi e dall’apparato vestibolare (nell’orecchio interno) per creare una visione coerente della posizione e del movimento del corpo.

Tuttavia, quando la zona cervicale è compromessa, le informazioni inviate al cervello possono diventare inaccurate o fuorvianti, causando una percezione distorta della posizione del corpo.

Questa incongruenza si manifesta come una sensazione di instabilità o di perdita di equilibrio.

In alcuni casi, le “vertigini” sono accompagnate anche da altri sintomi, come mal di testa, rigidità del collo o dolore alla spalla.

La fisioterapia cervicale offre un rimedio efficace per le “vertigini” cervicali.

Attraverso l’utilizzo di trattamenti manuali, esercizi di rafforzamento e miglioramento della postura, il fisioterapista è in grado di ridurre l’infiammazione, migliorare la mobilità e correggere le informazioni sbagliate inviate al cervello, riducendo così la sensazione di sbandamento.

Come la fisioterapia aiuta a guarire dalle vertigini cervicali?

La perdita di equilibrio causata da problemi cervicali ha un significativo impatto sulla qualità della vita di una persona, rendendo difficili attività quotidiane semplici come camminare o persino stare in piedi.

Qui è dove la fisioterapia può fornire un valido aiuto.

Nel contesto della cervicale e delle “vertigini”, allo Studio Koinè lavoriamo per migliorare la funzione e la mobilità del collo, contribuendo a ridurre i sintomi associati.

L’obiettivo finale è promuovere, mantenere e ripristinare il benessere fisico.

Una delle prime cose che facciamo è un’anamnesi della storia e dei sintomi per poi valutare il collo e capire quale potrebbe essere la causa delle vertigini.

Sulla base di questa, sviluppiamo un piano di trattamento integrato che include tecniche di fisioterapia manuale per migliorare la mobilità del collo, esercizi per rafforzare i muscoli del collo e migliorare la postura, e strategie per gestire e prevenire gli sbandamenti…

In una parola, l’esercizio terapeutico personalizzato.

E’, difatti, la gestione e la prevenzione il principale obiettivo di noi di Studio Koinè, perché il paziente possa, grazie all’esercizio terapeutico, gestire il suo problema in autonomia.

Il ruolo della fisioterapia manuale per le “vertigini cervicali”

La fisioterapia manuale è particolarmente utile nel trattamento degli sbandamenti associati alla cervicale.

Ciò può implicare la manipolazione del collo e delle strutture correlate per migliorare la mobilità, ridurre il dolore e ridurre i sintomi delle “vertigini”.

Uno dei principali vantaggi della fisioterapia manuale allo Studio Koinè è l’utilizzo di una combinazione di manipolazioni e trattamento miofasciale per raggiungere i migliori risultati.

Oltre a fornire anche strategie ed esercizi per aiutare a gestire i sintomi a casa.

Vuoi saperne di più su come la fisioterapia può aiutarti a guarire dal dolore cervicale?

Leggi anche questo articolo.

Articoli correlati


Deprecated: Creation of dynamic property ElementorPro\Modules\LoopBuilder\Files\Css\Loop::$post_id is deprecated in /www/raffaeleiorio_819/public/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/loop-builder/files/css/loop.php on line 58
Cervicale
Raffaele Iorio
11/08/2023