Warning: Undefined array key "options" in /www/raffaeleiorio_819/public/wp-content/plugins/elementor-pro/modules/theme-builder/widgets/site-logo.php on line 192
Il potere della fisioterapia posturale - Studio Koinè
Un fisioterapista esegue una valutazione posturale su un paziente, evidenziando l'importanza della fisioterapia posturale nel mantenimento della salute della colonna vertebrale.

Condividi

Fisioterapia

Il potere della fisioterapia posturale

Raffaele Iorio

11/08/2023

Condividi

La postura corretta non è solo una questione di estetica: è fondamentale per la salute del nostro corpo e il nostro benessere generale.

Spesso, però, la vita sedentaria, l’uso eccessivo di dispositivi elettronici e lo stress possono portare a sviluppare abitudini posturali errate, causando dolori e problemi a lungo termine.

Qui entra in gioco la fisioterapia posturale, una disciplina che mira a correggere queste cattive abitudini e a promuovere una postura corretta attraverso esercizi specifici e un’educazione mirata.

Cos’è la fisioterapia posturale?

La fisioterapia posturale è un ramo della fisioterapia che si focalizza sulla correzione e il miglioramento della postura del corpo.

Questo approccio si basa sulla consapevolezza del proprio corpo, sull’apprendimento di movimenti e posizioni corrette e sul fatto che molti dolori e disturbi possono essere alleviati o prevenuti mantenendo una postura corretta.

Ma cos’è una postura corretta? Semplicemente una postura che cambia frequentemente.

Una buona postura, che come abbiamo detto fa rima con postura dinamica, riduce lo stress sulle strutture ossee, muscolari e legamentose del corpo, consentendo un movimento efficace e un funzionamento ottimale grazie a un sistema nervoso che sarà impegnato a coordinare un corpo sano ed attivo.

La fisioterapia posturale si basa principalmente sull’anamnesi del paziente, che racconterà del suo stile di vita.

Poi sull’analisi posturale in senso stretto, che coinvolge l’osservazione e la valutazione della postura del paziente, soprattutto in movimento.

L’analisi può rivelare squilibri muscolari, limitazioni della mobilità articolare, e compensazioni che possono contribuire a una postura scorretta.

Una volta identificati questi problemi, il fisioterapista progetta un programma di trattamento personalizzato che include una combinazione di esercizi di allungamento e rafforzamento, tecniche di correzione posturale, cioè strategie di maggior dinamismo, soprattutto al lavoro e consigli su come modificare l’ambiente lavorativo o le abitudini di vita per favorire una postura migliore.

La fisioterapia posturale è anche una forma di prevenzione. L’apprendimento di come mantenere una postura corretta aiuta a prevenire problemi muscolo-scheletrici futuri, tra cui dolore al collo e alla schiena, sindrome da stress ripetitivo e altri disturbi comuni legati alla postura.

Riabilitazione e rieducazione posturale

La rieducazione posturale si concentra sulla correzione di specifici problemi muscolo-scheletrici che sono alla base di una postura errata.

Questo include il rafforzamento dei muscoli deboli, l’allungamento dei muscoli accorciati e l’apprendimento di nuovi schemi di movimento per prevenire lo stress eccessivo su specifiche parti del corpo.

Per esempio, se un paziente ha una postura curva a causa di debolezza nei muscoli della schiena, la riabilitazione posturale potrebbe includere esercizi di rafforzamento per questi muscoli.

E allo stesso modo, se i muscoli del petto sono accorciati, portando le spalle a curvarsi in avanti, potrebbero essere necessari esercizi di allungamento per questi muscoli.

La rieducazione posturale, d’altra parte, si concentra sull’insegnamento al paziente di come mantenere una postura corretta durante le attività quotidiane. 

Questo comporta come sedersi correttamente, con la schiena dritta e le spalle rilassate, come stare in piedi con un allineamento corretto del corpo, e come muoversi in modo da supportare la colonna vertebrale e prevenire lo stress o il dolore.

Include anche l’adattamento della postazione di lavoro, l’utilizzo di attrezzature ergonomiche, o la modifica delle abitudini di vita, come il modo di sollevare pesi o di trasportare oggetti.

Insieme, la riabilitazione e la rieducazione posturale offrono un approccio integrato alla fisioterapia posturale, mirando a correggere i problemi esistenti e a prevenire futuri problemi. In questo modo i pazienti imparano a vivere e muoversi in modo più sano, riducendo il dolore e migliorando la qualità della vita.

Ginnastica ed esercizi di fisioterapia posturale

La ginnastica posturale si rivolge al miglioramento dell’allineamento del corpo, della forza muscolare e della flessibilità.

Questo aiuta a ridurre il dolore e l’affaticamento e migliora anche la mobilità e la funzionalità generale, rendendo le attività quotidiane più facili e confortevoli.

Gli esercizi di fisioterapia posturale variano a seconda del paziente, ma in genere includono esercizi di:

  • Stretching: allunga i muscoli poco disponibili al movimento a causa di posture protratte nel tempo;
  • Rafforzamento: rafforza i muscoli che supportano una buona postura; ad esempio quelli del core (addominali, schiena, pavimento pelvico, diaframma);
  • Bilanciamento: migliora l’equilibrio e la stabilità, con esercizi su una gamba sola o su una palla di stabilità.

Vuoi saperne di più? Leggi questo articolo del nostro blog.

Accanto a questi esercizi, la fisioterapia posturale può anche includere tecniche di respirazione profonda e consapevole che aiutano a rilassare i muscoli tesi, migliorano la consapevolezza del proprio corpo e promuovono un senso generale di benessere.

Articoli correlati

Cervicale
Raffaele Iorio
11/08/2023